martedì 15 giugno 2010

Gölem – serie A - trentamila - bike

Quadruplice titolo oggi per aggiornare il mio blog che da un po’ langue anche perché sono ancora fermo al palo e il non correre mi fa passare la voglia anche di scrivere. Ieri il medico mi ha prescritto ulteriori 15 giorni di riposo assoluto e degli antinfiammatori da assumere. Il tendine achilleo si presenta ancora gonfio e dolorante al tatto nella zona mediale (fortunatamente non in zona inserzionale). Ho deciso perciò ormai in modo definitivo di non partecipare alla mezza maratona “Quattro passi in Franciacorta” mentre a forte rischio è anche la mezza di Vestone di luglio. Staremo a vedere anche se so già che la ripresa, se tutto andrà bene, dovrà essere molto graduale.
  • Domenica mattina sono stato a Croce di Marone ad assistere al passaggio degli atleti della Proai-Gölem: facce sofferenti ma soddisfatte per l’impresa che si stava compiendo. Sarei dovuto essere tra i protagonisti ma è una corsa da preparare con cura e da disputare senza fretta. Appuntamento al 2011?
  • Grande soddisfazione in serata per il meritato ritorno del Brescia calcio in serie A. Ormai non ci credeva quasi più nessuno. Sofferenza e tensione e qualche polemica di troppo hanno contraddistinto le giornate immediatamente precedenti l’evento ma finalmente città e provincia si sono sciolte in una festa attesa da cinque lunghi anni.

    • Trentamila: tante sono le visite al mio blog! Un successo che non mi aspettavo ma che mi riempie di orgoglio. Spero che i miei lettori trovino sempre interessanti e curiose le mie “elucubrazioni” nel web.
    • Sabato mi sono preparato in completa tenuta da runner:  canotta, calzoncini e scarpe da corsa e poi ho preso…la bicicletta! Devo dire che mi piace questa forzata alternativa e stò riscoprendo il piacere delle belle pedalate in bici anche se non vedo l’ora di tornare a calcare la strada con i miei piedi. 
     Per oggi basta così amici miei. Alla prossima!

    19 commenti:

    1. Ciao Ale, fossi in te mi metterei il cuore in pace anche per Vestone, anche se tu fossi guarito per il primo mese è molto meglio lasciar stare la salita onde evitare pericolose ricadute. So che non è facile ma porta pazienza ...

      RispondiElimina
    2. Lo dico da torinista: il Brescia ha strameritato il ritorno in A, al di là di tutto...

      RispondiElimina
    3. @ Rocha: me ne stò convincendo anch'io che sia utile saltare anche Vestone. Sono già iscritto, se vuoi subentrare fammi un cenno...

      @MFM - bummi: fa piacere un pò di sportività; nel mondo pallonaro non è così evidente. Auguri a voi per il prossimo campionato.

      RispondiElimina
    4. Anch'io, fossi in te, eviterei le salite come la peste, più che altro perchè il problema grosso sono le discese. Almeno finchè il tendine non tiene bene, mi dedicherei ad allenamenti anche intensi ma sul piano.

      Sto uscendo anch'io in mountain bike ultimamente, ho in programma di fare la via Valeriana e di girarmi l'Elba in bici durante le ferie.

      A presto!

      RispondiElimina
    5. Fortuna che esiste il cross training!!

      RispondiElimina
    6. Insomma... se non fosse x il tendine tutto bene...una compilation di belle cose...
      Rimettiti al meglio dai... che e' la cosa piu' importante....

      RispondiElimina
    7. diciamo che in casi di emergenza la bici è meglio che niente.

      RispondiElimina
    8. @ bibe: che invidia! Farai sicuramente delle belle divertite in bici.

      @ MauroB2R: una parolona che io tradurrei con "ripiego" ma va bene così.

      @ Marco Bucci: sto fottuto tendine sembra fatto apposta per non farmi gustare le cose piacevoli... pazienza, passerà (spero!)

      @ nino: non potendo fare altrimenti, viva la bici.

      RispondiElimina
    9. ore 11.56: ecco raggiunte le 30000 visite al blog!!! GRAZIEEEEEEEEEE!!!!!!

      RispondiElimina
    10. sono contento per il Brescia!!!...e anche per il Torino ;-)....vai di cross-training Ale...e complimenti per il Blog!!!

      RispondiElimina
    11. @ albertozan: grazie Prof!!!

      RispondiElimina
    12. Ultimamente sto riscoprendo la bici anch'io e una decina di giorni fa ho fatto una 60ina di km dopo non so quanti anni che non pedalavo..

      RispondiElimina
    13. Nonostante la giustificata impazienza devi "importi" di guarire bene e definitivamente, altrimenti rischieresti solo di trascinarti l'infortunio. Porta pazienza, le mezze le farai a settembre. Bici e nuoto ti aiuteranno a passare il tempo.

      RispondiElimina
    14. Siamo messi tutti cosi'.. non si puo' correre e ci sfoghiamo con la bici, salvo accorgerci poi che non è tanto male e scoprire di avere un parco a due passi da casa ideale per correre: che bello (e che stupido io..)!!

      RispondiElimina
    15. Hai detto bici?
      Ne ho due, una mtb e una da corsa, che mi fanno l'occhiolino ogni volta che passo dal garage e mi ricordano i bei tempi passati insieme :)

      RispondiElimina
    16. Con la "scusa" del dolore ti stai preparando per una gara di duathlon vero? :-)

      RispondiElimina
    17. @ insane
      @ Oliver
      @ Marco
      @ IVAN
      @ Luca "Ginko"
      ... grazie a tutti.

      RispondiElimina
    18. Dai, qualche bella notizia ti può aiutare a riprendere un pò di morale... comunque anch'io quand'ero fermo x infortunio ho preso passione per la bici. Ma poi, da quando ho ripreso a correre, l'ho completamente abbandonata :-)

      RispondiElimina
    19. Ciao Ale, non sapevo nulla del tuo infortunio. Io ne sto uscendo ora... Facciamoci coraggio a vicenda... ne usciremo più forti di prima!!!

      RispondiElimina

    Lasciami un tuo commento, te ne sarò grato.