giovedì 22 ottobre 2009

Sono pronto? No... si... boh....

Non sò perchè scrivo questo post, forse per esorcizzare la paura che come un tarlo si stà insinuando in me e sale piano piano ma inesorabile e mi fa tremare le mani e battere il cuore.
Probabilmente perchè ho bisogno di sentirmi vicino, sia pure virtualmente, gli amici che son certo mi possono capire.

In fin dei conti è "solo" una corsa, mi dico, e assisto quasi impotente a questa battaglia che si stà scatenando nella mia mente:
sono pronto diamine, mi sono allenato, non è la prima volta, ho appena fatto una mezza maratona senza problemi....
non sono pronto, non ho fatto diligentemente la preparazione, il clima sarà più caldo e umido, il ponte della libertà mi prosciugherà di ogni energia, a Roma fu un miracolo e quelli non si possono ripetere...

Al lavoro non riesco a concentrarmi, ho letto articoli, libri, consigli vari su come addomesticare la mente ma sembra che l'effetto non sia quello previsto.

Intanto raccolgo i risultati del sondaggio e leggo che molti hanno fiducia nel fatto che io riesca a chiudere entro le 4 ore (i 2 bontemponi che mi pronosticano entro le 3.30 non li considero, così come spero non abbia ad aver azzeccato quello che mi dice che non la finirò).

Sì, ormai è tutto pronto,"tutto è compiuto"; rimane solo da abbeverarsi al fiele amaro della sofferenza.

Esagero, lo sò, mi faccio paranoie assurde ma le voglio scrivere e chissà che "dopo" non mi rimanga da sorridere a rileggerle.

Ma è una traccia di me che voglio lasciare qui, che voglio lasciare qui, adesso.
A Venezia ho già altro da portare....
grazie amici.

21 commenti:

  1. potrei essere io appena una settimana fa.... :)) prima di ogni maratona succede sempre, l'incertezza è dirett. prop. all'aspettativa... e come sempre le risposte vanno cercate dentro piuttosto che altrove.... gioia e dolore: all'arrivo tutto sarà compiuto!

    RispondiElimina
  2. Ciao Alessandro, ti capisco a pieno. Pensa solo alla frase che hai scritto in blu, quella in rosso non conta, è un fantasma della mente e non permettergli di rendere meno bella questa esperienza che sarà sicuramente indimenticabile!

    RispondiElimina
  3. Stesse elucubrazioni mie, precedenti la 10k di Desenzano, quindi vedi che io mi faccio abbracciare dalla "paura" anche per gare molto più brevi e meno impegnative di una maratona.
    La paura ed i dubbi sono normali, significano che senti il momento e che lo vivi come qualcosa di importante, e questo è solo che un bene.
    Poi, al momento dello sparo, l'ansia scomparirà e capirai una volta per tutte quello che noi, da fuori, sappiamo già: SEI PRONTO!
    Noi ti accompagneremo virtualmente per ogni singolo chilometro di questa tua bellissima corsa...

    RispondiElimina
  4. ALLORA PENSA A ME CHE NON POSSO NEMMENO VENIRE.......forse non è peggio???????
    Quindi gioisci che sarà bellissimo in bocca al lupo!

    RispondiElimina
  5. ...in fondo è solo una corsa!
    quella per cui ti sei preparato
    quella in cui farai il tuo nuovo pb
    quella in cui accadrà ancora il miracolo!
    Alessandro il Grande, pensa solo a infilarti le scarpette e a correre come hai sempre fatto!!!!
    ;)

    RispondiElimina
  6. Ciao Alessandro, Ho imparato a prendere le gare con più scioltezza e i benefici sono evidenti. Nonostante questo ci sono gare che inevitabilmente mi fanno salire l'ansia e sono l'ora in pista e la maratona. Per quanto uno è preparato, non è mai nemmeno sicuro di riuscire a finirla, la maratona: sono troppe le cose che possono succedere. L'importante è sapere di essere ben preparati, di avere fatto il possibile per presentarsi nelle migliori condizioni. Poi le difficoltà inevitabilmente arriveranno, ma ci siamo preparati per questo, no? Fatti valere, Ale!

    RispondiElimina
  7. Il buon Bress ti direbbe di abbandonare la paura ... su su ... muoviti :D

    Ti ripeto ... vai e conquista Venezia! Ricordi domenica scorsa cosa ci siamo detti? Ecco ... osa senza pensieri!!!

    RispondiElimina
  8. A novembre scorso con lo stato d'animo a pezzi (avevo subito un'operazione che mi aveva tenuto fermo per 25 giorni proprio nel bel mezzo della preparazione per la mara di Firenze...)sono partito per Firenze solo perchè avevo già pagato l'albergo ed il pettorale...
    E' successo l'imprevedibile!!!
    P.B. sulla maratona !!!!(e con bel 10 minuti in meno del precedente).
    Quindi, non credere ai miracoli.
    Si raccoglie sempre quello che si semina.
    So che hai e stai seminando molto...
    Quindi poche storie e...
    VAIIIII!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  9. In atletica i miracoli non esistono.
    Tutto quello che si riesce ad ottenere è solo frutto del nostro impegno e volontà. Anche io da giovane soffrivo molto emotivamente le gare, e alle volte questa tensione m'ha segato le gambe rovinandomi la gara.
    Adesso la gara l'approccio in maniera differente, più zen direbbe qualcuno. Se mi sono preparato bene ci vado sapendo di quel che ho fatto. Se le condizioni non sono delle migliori non faccio un dramma, sto andando comunque a fare una cosa, correre, che mi piace e mi appassiona.

    RispondiElimina
  10. In effetti..non è solo una corsa... è la finalizzazione di tanti sforzi... è normale che 6 teso... ma è da quella tensione che devi trarre energia per fare una prova al 101% delle tue possibilità... eono sicuro che ci riuscirai

    RispondiElimina
  11. e se non ci fosse un po' di cagarella che gusto ci sarebbe??...Ale sei pronto per una grande maratona...già il fatto di poterci essere è una grande cosa non alla portata di tutti...!!!

    RispondiElimina
  12. Lo stato d'animo che ci accomuna prima degli appuntamenti più importanti,quindi è normale dopo tanto lavoro..
    Comunque rimane,in fin dei conti,una corsa,quèllo che facciamo quasi quotidianamente,quindi non caricarti di troppe ansie,pensa solo che finalmente è arrivata..
    VAI ALE!!!

    RispondiElimina
  13. Vedrai che la strada che hai "mangiato" fino ad ora saprà ripagarti con delle soddisfazioni insperabili. Dev'essere così....o no!
    Vai presidente... anche l'ultimo arrivato è con te

    RispondiElimina
  14. dai vedrai che andrà tutto bene!! visto che non è la prima volta che affronti una maratona !! spero di vederti all'arrivo ! o magari alla partenza !!
    ciao ciao
    Taddeo

    RispondiElimina
  15. Un grande immenso in bocca al lupo...ci sarò anch'io e come te proverò a raggiungere il mio obiettivo... ma stai pur certo che saremo pronti fra qualche mese a riprovarci... comunque vada.

    RispondiElimina
  16. Prendo spunto da un post di chi sai tu. poche pippe e pensa a correre :) divertiti

    RispondiElimina
  17. Hai seminato bene, e Cremona ne è stata la prova, ora c'è da raccogliere. Non ho partecipato al sondaggio ma io scommetterei su un tempo largamente sotto le 4, ti seguirò su tds... in bocca al lupo!

    RispondiElimina
  18. Ale!!
    ogni vincitore ha paura!!

    RispondiElimina
  19. Per me a Venezia farai un figurone vedrai!!

    RispondiElimina
  20. Ale ho visto il risultato, e se a Roma hai detto che è stato un miracolo, ci sei arrivato vicino vicino vicino.....
    Ma come è il percorso, un giorno o l'altro la farò anche'io questa Maratona
    Ciao Nick

    RispondiElimina
  21. 03:56:13 Mi sembra un numero che ti è ben noto.
    Ti faccio i miei complimenti aspettando le tue impressioni sulla maratona nel blog.

    RispondiElimina

Lasciami un tuo commento, te ne sarò grato.