venerdì 27 febbraio 2009

27 febbraio: 2000-2009 "per una persona speciale"

Ciao papà.
Il tempo è velocissimo, proprio oggi sono ben nove anni che non sei più qui con noi, ma sembra ieri. Quante cose avrei da dirti, quante cose da chiederti, quanti sogni, speranze, preoccupazioni da condividere. E’ sempre così, da quando non ci sei mi manchi, ci manchi tanto a tutti, alla mamma, ai miei fratelli e anche ai tuoi cari nipotini che sono cresciuti e anche a quelli che sono arrivati dopo che tu te n’eri già andato.
Quando corro e mi sento in difficoltà, quando non ce la faccio più, quando fiato e gambe hanno la spia della riserva accesa tu sai che istintivamente il mio pensiero corre a te: so che mi vedi, probabilmente sorridi per questa mia passione che ancora non avevo quando eri qui; so che in qualche modo sei tu che mi dai quel supplemento di energia che mi permette di superare queste crisi…e anche quelle in genere della vita.
A te dedico la mia prossima impresa, insieme taglieremo il traguardo della maratona di Roma e il mio primo pensiero sarai tu.
Ciao papà.

15 commenti:

  1. toccante.... buona giornata.

    RispondiElimina
  2. bei pensieri...e belle le parole che li descrivono.

    RispondiElimina
  3. Sarà una carica in più correre anche per lui, correre insieme a lui...
    A Roma (e in tutti gli giorni) avrai un sostegno in più.

    RispondiElimina
  4. Io con mamma ho già corso un paio di maratone.

    RispondiElimina
  5. Semplicemente bellissimo, sei grande uomo.

    RispondiElimina
  6. bello Ale, se corri così con questo bel pensiero volerai !

    RispondiElimina
  7. senza parole... spero di incrociarti a Stresa. Ciao!

    RispondiElimina
  8. ogni volta che leggo queste cose apprezzo ancora di piu' il fatto di averlo ancora un padre e di condividere con lui parte della mia vita, anche se a separarci ci sono molti km .. il fatto di non vedere (entrambi) i genitori mi rattrista e quando posso sono con loro , a sentirli litigare a vedere che malgrado le prove della vita sono ancora li assieme..
    sono certo Ale che si fara' la corsa con te...
    ciao
    PIMPE

    RispondiElimina
  9. E' una lettera che tocca tanto il cuore,auguri

    RispondiElimina
  10. Belle parole Ale, io stesso quando mi sono trovato in difficoltà come alla 42km del lago di garda, negli ultimi km mi dicevo, sono cotto, ma questo km lo devo correre, per mia zia, questo per mia cugina Debora e questo per il mio amico Enzo...anch'io ero certo, che da lassù mi guardavano e scuotendo il capo avrebbero detto, "che matto che sei", ma so che per arrivare in fondo, una bella mano me l'hanno sempre data....un abbraccio!

    RispondiElimina
  11. x questo... ti ammiro ancor di +!!!

    RispondiElimina
  12. profondo..ammiro l'uomo che sa esporre la sua parte piu' nobile .. vedrai accanto a te correra' anche tuo papà..

    p.s. volevo chiedere dove hai rpeso la fotina dei due ..e' tanto che cerco queste su internet per ora negativo...

    saluti

    RispondiElimina
  13. Roma sarà allora ancora più magica...e farò ancora più il tifo per te Ale!!

    RispondiElimina
  14. Sei una bella persona! Hai fatto un pensiero stupendo.

    RispondiElimina
  15. Belle parole Ale,belle parole!
    L'allenamento c'è,la dedica è pronta,sono certo che sarà una giornata indimenticabile!

    RispondiElimina

Lasciami un tuo commento, te ne sarò grato.